Regolamento Uso Posta elettronica Studenti

Emanato con D.R. n. 1149 del 6.11.2014 – prot. n. 35559
Regolamento per l’utilizzo del servizio di Posta Elettronica da parte degli studenti
dell’Università degli Studi dell’Aquila
Sommario
Art. 1 – Oggetto del documento e ambito di applicazione
Art. 2 – Utenti del servizio di posta elettronica, account e indirizzi
Art. 3 – Modalità di accesso
Art. 4 – Limiti di responsabilità dell’Università
Art. 5 – Sicurezza e Privacy
Art. 6 – Divieti, limiti di utilizzo, responsabilità dello Studente
Art. 7 – Revoca del servizio
Art. 8 – Struttura delegata
Art. 9 – Norma di rinvio


Art. 1 – Oggetto del documento e ambito di applicazione
1 Il presente Regolamento disciplina le modalità e le condizioni di utilizzo del servizio di posta
elettronica che l’Università degli Studi dell’Aquila (di seguito indicata come Università) mette a
disposizione dei propri studenti, tramite la piattaforma Microsoft Office 365, al fine di migliorare
e ottimizzare la comunicazione istituzionale da e verso l’Ateneo e nell’ambito della popolazione
studentesca.
2 Il servizio offerto allo studente implica l’accettazione, integrale e senza riserve, delle condizioni
e delle comunicazioni contenute nel presente regolamento, nel regolamento “Norme relative
all’accesso e all’uso della rete dati di Ateneo”, nonché della normativa nazionale ed europea
vigente in materia. L’utilizzo del servizio da parte dello studente costituisce l’accettazione di
dette condizioni.


Art. 2 – Utenti del servizio di posta elettronica, account e indirizzi
1 Il servizio è fornito gratuitamente a tutti gli studenti, ovvero, ai fini del presente regolamento, a
tutti gli iscritti ai corsi di laurea triennali e magistrali, biennali e a ciclo unico.
2 All’atto dell’immatricolazione, in base alle informazioni presenti nel sistema informativo di
Ateneo, viene automaticamente assegnata una casella di posta elettronica nel formato
nome.cognome@student.univaq.it. La casella viene mantenuta attiva per la durata di due anni dal
conseguimento della laurea salvo richiesta di disattivazione da parte dello studente. All’atto della
disattivazione saranno definitivamente eliminati tutti i dati relativi all’account.

Art. 3 – Modalità di accesso
1 Per l’erogazione del servizio l’Università utilizza la piattaforma cloud Office 365 di Microsoft. Su
detta piattaforma lo studente avrà a disposizione una casella di posta elettronica, secondo quanto
indicato all’articolo immediatamente precedente, oltre la possibilità di utilizzare tutti i servizi
aggiuntivi disponibili, nell’ambito della convenzione in essere con la Società Microsoft. È possibile
accedere al servizio con le medesime credenziali utilizzate per gli altri servizi centralizzati di Ateneo
(segreteria virtuale, WiFi, …). Dette credenziali sono conservate sui sistemi dell’Università e non
vengono salvate sulla piattaforma Microsoft.

Art. 4 – Limiti di responsabilità dell’Università
1 L’Università, per quanto di propria competenza, attuerà tutte le misure ritenute necessarie e
sufficienti a garantire il buon funzionamento del servizio, nonché quanto in suo potere per proteggere
le credenziali dello studente. Essendo però il servizio erogato tramite la piattaforma cloud di
Microsoft, l’Università si solleva da ogni responsabilità e obbligazione in relazione alla
cancellazione, al danneggiamento, al mancato invio/ricezione o all'omessa conservazione di
messaggi di posta (e-mail), o di altri contenuti derivanti da guasti e/o malfunzionamenti della
piattaforma, e, in generale, dall’erogazione del servizio stesso.

Art. 5 – Sicurezza e Privacy
1 L’Università e la Società Microsoft hanno stipulato un Contratto sull’elaborazione dati in conformità
alle clausole modello UE. La Società, inoltre, garantisce la conformità del servizio alla certificazione
ISO 27001, alla certificazione Safe Harbor per l’Unione Europea, oltre a tutte le prescrizioni della
normativa italiana a riguardo.

Art. 6 – Divieti, limiti di utilizzo, responsabilità dello Studente
1 Lo Studente si impegna, nei confronti dell’Università, a non utilizzare il servizio per scopi
illegali o non conformi al presente regolamento o che comunque possano recar danno o
pregiudizio all’Università medesima o a terzi.
2 Lo studente si assume ogni responsabilità penale e civile e il carico di ogni eventuale onere
derivante dall’uso improprio del servizio; esonera contestualmente l’Università da ogni pretesa o
azione che dovesse essere rivolta all’Università medesima da qualunque soggetto, in
conseguenza di tale uso improprio.
3 Lo Studente, inoltre, non può utilizzare il servizio in modo da danneggiare, disattivare,
sovraccaricare, pregiudicare o interferire con l'utilizzo e il godimento del servizio da parte di altri
utenti.
4 Lo Studente, salvo giustificabili eccezioni, di cui comunque risponde personalmente, non può
utilizzare la posta elettronica per inviare, anche tramite collegamenti o allegati in qualsiasi
formato (testo, fotografico, video, grafico, audio, codice, ecc.), messaggi che contengano o
rimandino a:
- pubblicità non istituzionale, manifesta o occulta;
- comunicazioni commerciali private;
- materiale pornografico o simile, in particolare in violazione della Legge n. 269 del 1998 “Norme contro
lo sfruttamento sessuale dei minori degli anni 18”;
- materiale discriminante o lesivo in relazione a razza, sesso, religione, ecc.;
- materiale che violi la legge sulla privacy;
- contenuti o materiali che violino i diritti di proprietà di terzi;
- altri contenuti illegali.
5 L’elenco riportato è da intendersi non esaustivo. In nessun caso lo Studente potrà utilizzare la
posta elettronica per diffondere codici dannosi per i computer quali virus e simili.
6 Lo Studente non può tentare di accedere in modo non autorizzato ad alcuno dei servizi, ad altri
account, a sistemi o a reti connessi tramite operazioni di pirateria informatica, contraffazione
della password o altri mezzi illeciti o fraudolenti.
7 Lo Studente si impegna a implementare, sulla propria stazione di accesso alla posta elettronica,
tutte quelle misure idonee e necessarie a evitare, o comunque minimizzare, la divulgazione di
virus informatici e simili.
8 Lo Studente, infine, si impegna a non divulgare messaggi di natura ripetitiva anche quando il
contenuto sia volto a segnalare presunti o veri allarmi (esempio: segnalazioni di virus).
9 Lo Studente accetta di essere riconosciuto quale autore dei messaggi inviati dal suo account e di
essere il ricevente dei messaggi spediti al suo account.
10 L’Università si riserva la facoltà di sospendere l’erogazione del servizio e/o, ove ritenuto
opportuno, segnalare alle autorità competenti, per gli opportuni accertamenti e i provvedimenti
del caso, le eventuali violazioni alle presenti condizioni di utilizzo. L’utilizzo improprio e in
violazione delle norme contenute nel presente regolamento può comportare responsabilità
disciplinari, fatte salve quelle di altra natura.

Art. 7 – Revoca del servizio
1 Lo Studente riconosce e concorda che l’Università può revocargli l'account, ovvero sospenderne
temporaneamente l’utilizzo, in caso di violazione del presente regolamento da parte dell’Utente
stesso.
2 La revoca dell’account comporta la cancellazione dei dati. L’Università si riserva, inoltre, il diritto,
per motivi tecnici o amministrativi, di interrompere o sospendere, in tutto o in parte, l’erogazione del
Servizio.

Art. 8 – Struttura delegata
1 La struttura universitaria delegata alla gestione e all’erogazione del servizio di posta elettronica,
nonché all’attuazione del presente regolamento, è la competente Area del Settore informatico di
Ateneo.

Art. 9 – Norma di rinvio
1 Per quanto non espressamente indicato nel presente Regolamento si fa rinvio al Regolamento
"Norme relative all'accesso e all'uso della rete informatica e telematica d'Ateneo", emanato con
Decreto Rettorale n. 1092-2005 del 30.03.2005 e s.m.i..

Settore Reti e Sicurezza

CSS Valido!